Arrivati al giro di boa di questo 2024, scelgo la mia top5 dei titoli che più attendo al cinema in uscita nei prossimi 6 mesi

Premetto con il dire che la prima metà del 2024 non mi ha lasciato particolarmente soddisfatto per quanto riguarda gli horror usciti al cinema. Ho visto del potenziale in molte storie, purtroppo sprecato con trovate che possono intrattenere un pubblico generalista o perlopiù di giovanissimi spettatori. Se da un lato anche Hollywood ha capito che questo genere risulta il più remunerativo (bassi costi ed ottimi incassi), dall’altro si è sacrificata molto la qualità che, anche negli ultimi anni, aveva portato il grande pubblico a conoscere registi come Ari Aster o Robert Eggers.

Detto ciò, confido che la seconda metà dell’anno mi regali le soddisfazioni che sono mancate nei primi sei mesi di visioni al cinema. Questa top5 è puramente personale e segue i miei gusti, che saranno sicuramente diversi da altri spettatori. Ricordo anche che sono inseriti solo film che usciranno al cinema entro il 31 dicembre, per questo non inserirò Nosferatu di Eggers, in quanto l’uscita italiana è probabile sia a gennaio 2025. L’ordine segue quello d’uscita nelle sale. Bene, pronti? Si comincia!

Trap (M. Night Shyamalan, 7 agosto)

Dopo le minacce apocalittiche dello scorso anno con Bussano alla Porta, Shyamalan torna con una storia padre-figlia che vanno ad un concerto. Tutto normale se non fosse che il padre si rivela un serial killer noto come “Il Macellaio” ed il concerto una trappola della polizia per catturarlo.

La cosa che mi ha colpito è dare il ruolo del killer a quel “bravo ragazzo” di Josh Hartnett. Dalle prime immagini sembra molto in parte e Shyamalan riesce sempre a tirare fuori il meglio dagli attori. L’aspetto che mi ha convinto meno è rivelare nel trailer che il padre è il killer, però d’altronde questa è la premessa su cui si baserà il film, quindi mi aspetto anche molti altri colpi di scena.

Tra l’altro, dopo l’esordio della figlia Ishana con The Watchers, qui avremo la giovane Saleka Shyamalan nei panni della popstar Lady Raven. Quando si dice dar lavoro anche alla famiglia!

Alien: Romulus (Fede Alvarez, 14 agosto)

Se non avete ancora programmi per Ferragosto, potete fare un viaggio nello spazio andando al cinema a vedere il nuovo capitolo della saga degli xenomorfi. Dopo i tanto discussi Prometheus ed Alien: Covenant di Ridley Scott, la saga torna in avanti nella storia degli xenomorfi presentandoci gli eventi accaduti a bordo della Romulus. Precisamente ci troveremo 20 anni dopo il primo Alien di Scott, ma prima di Aliens – Scontro Finale di Cameron. Il cast è tutto nuovo, a partire dalla protagonista Rain.

Cailee Spaeny si sta dimostrando un’ottima attrice, dopo la Coppa Volpi per Priscilla e la performance in Civil War di Garland. Non mancheranno le citazioni alla Ripley di Sigourney Weaver, alcune presenti già nel trailer. Nel cast anche l’ottima Isabela Merced.

Sono molto curioso del lavoro che avrà fatto Alvarez, regista che è già stato capace di risollevare brand come Evil Dead. Il suo capitolo del 2013 è, ancora oggi, molto amato dai fan.

MaXXXine (Ti West, 21 agosto)

L’horror al cinema non molla un colpo e, il 21 agosto, uscirà il capitolo finale della trilogia di Ti West. Dopo avercela presentata in X – A Sexy Horror Story, e dopo averci raccontato il passato di Pearl, ecco il ritorno di Maxine Minx nella Los Angeles del 1985. Questa volta l’ex attrice pornografica tenterà di sfondare nel mondo del cinema. Però la comparsa del Night Stalker, serial killer realmente esistito, e i traumi a cui è sopravvissuta la condurranno nel suo lato più oscuro.

Dopo un sorprendente primo capitolo ed uno straordinario prequel in mezzo, adesso mi aspetto una conclusione con il botto da Ti West. Il cast è molto più ampio, da Kevin Bacon ad Elizabeth Debicki, e le atmosfere di metà anni ’80 traspaiono in ogni singolo fotogramma. Mia Goth ha saputo stupire in ogni ruolo, sono convinto che chiuderà alla grande anche con Maxine Minx.

Beetlejuice Beetlejuice (Tim Burton, 5 settembre)

Al ritorno dalla vacanze ci penserà Tim Burton a regalarci spaventi ma anche tanti sorrisi. Dopo 36 anni è pronto a tornare il folle bio-esorcista e tutto il suo Mondo. Gli anni sono passati, Lydia (Winona Ryder) ha una figlia, Astrid (Jenna Ortega). Quando quest’ultima, per sbaglio, invocherà Beetlejuice cominceranno nuovi guai. Nel cast, oltre a Michael Keaton, torna anche Catherine O’Hara.

Mentre tra i nuovi ingressi segnalo la misteriosa Delores, interpretata dalla nuova compagna di Burton, Monica Bellucci. Inoltre avrà un ruolo importante anche Willem Dafoe, insomma un ottimo cast!

Il film avrà il compito di riportare al cinema i tanti appassionati della pellicola del 1988, e di chi lo ha scoperto più tardi grazie al passaparola. Infatti, negli anni, il titolo è diventato un cult nel filone delle horror comedy. Saprà appassionare anche le nuove generazioni?

Speak No Evil (James Watkins, 12 settembre, remake cinema)

Concludo la mia top5 con un remake americano di un film molto discusso uscito appena un paio di anni fa. Era il 2022 quando il danese Christian Tafdrup aveva sconvolto il Mondo con la storia, apparentemente normale, di due famiglie che si conoscono in vacanza e una di loro invita l’altra a passare qualche giorno nella loro casa al ritorno dalle vacanze. Un film cinico, spietato e crudo il giusto. Ecco che naturalmente Hollywood non ci ha pensato molto e ne ha ordinato un remake.

Quindi perché ho inserito un remake di un film ben riuscito nella mia wishlist cinefila? La risposta ha un nome ed un cognome: James McAvoy. L’attore scozzese mi aveva impressionato con l’interpretazione di uno schizofrenico dalle molte personalità in Split del 2016. Questo e la scelta di un cast di comprimari azzeccati (Mackenzie Davis ed Aisling Franciosi) mi ha lasciato perlomeno incuriosito a recuperarmi l’adattamento di Watkins (che avevo amato dai tempi di The Woman in Black nel 2012).

Questi sono i cinque titoli horror che più attendo al cinema nella seconda parte di questo 2024. Sperando che le premesse di qualità che ho scritto vengano mantenute, avremo la possibilità di spaventarci e divertirci tra un popcorn e l’altro!