Edith Nesbit: il terrore secondo una scrittrice per ragazzi

Un’entità oscura che si nasconde tra gli anfratti di una casa terrorizzando i suoi abitanti; una casa infestata che cela un orribile segreto; e ancora una terribile premonizione, una storia d’amore insolita e inquietante e una stanza d’albergo che induce al suicidio. Questi sono solo alcuni degli elementi che caratterizzano il decimo titolo della collana I Classici Ritrovati.

Esce oggi, venerdì 17 luglio,  L’ombra e altri oscuri racconti, una nuova raccolta sul soprannaturale firmata da Edith Nesbit (e curata da Enrico De Luca). Come per La stanza rossa e altre storie di fantasmi di Lucy Maud Montgomery, ci troviamo di fronte a un’autrice molto prolifica soprattutto nel campo della letteratura per ragazzi; ma Edith Nesbit è stata anche una poetessa e, soprattutto, un’attivista (assieme al marito Hubert Bland) nei nuovi movimenti politici a orientamento socialista.

L'ombra e altri oscuri racconti

Tra le altre cose, Edith Nesbit si dedicò con successo anche alla narrativa gotica; infatti scrisse 21 ghost stories, la maggior parte delle quali riunite nelle due raccolte del 1893, Grim Tales e Something Wrong e successivamente in Fear (1910).

Ne L’ombra e altri oscuri racconti, volume edito da Caravaggio Editore, sono stati raccolti e annotati cinque raccontiL’ombra (The Shadow), La Casa Infestata (The Haunted House), Il mistero della villetta bifamiliare (The Mystery of the Semi-Detached), La storia d’amore dello zio Abraham (Uncle Abraham’s Romance) e Numero 17 (No. 17), tutti superbamente illustrati da Daniele Serra.

View this post on Instagram

Un’entità oscura che si nasconde tra gli anfratti di una casa terrorizzando i suoi abitanti; una casa infestata che cela un orribile segreto; e ancora una terribile premonizione, una storia d’amore insolita e inquietante e una stanza d’albergo che induce al suicidio. Questi sono solo alcuni degli elementi che caratterizzano il decimo titolo della collana I Classici Ritrovati. . . 💀 Esce oggi “L'ombra e altri oscuri racconti”, una nuova raccolta sul soprannaturale firmata da Edith Nesbit (e curata da Enrico De Luca). Come per “La stanza rossa e altre storie di fantasmi” di Lucy Maud Montgomery, ci troviamo di fronte a un'autrice molto prolifica soprattutto nel campo della letteratura per ragazzi; ma Edith Nesbit è stata anche una poetessa e, soprattutto, un'attivista. Tra le altre cose, Edith Nesbit si dedicò con successo anche alla narrativa gotica; infatti scrisse 21 ghost stories, la maggior parte delle quali riunite nelle due raccolte del 1893, “Grim Tales” e “Something Wrong” e successivamente in “Fear” (1910). . . In questo volume sono stati raccolti e annotati cinque racconti: L’ombra (The Shadow), La Casa Infestata (The Haunted House), Il mistero della villetta bifamiliare (The Mystery of the Semi-Detached), La storia d’amore dello zio Abraham (Uncle Abraham’s Romance) e Numero 17 (No. 17), tutti superbamente illustrati da Daniele Serra (che per noi ha realizzato anche l’illustrazione a colori in copertina). . . Amanti delle atmosfere gotiche, vi incuriosisce questa nuova raccolta? . . @lectorsapiens @daniele_serra_art . . #edithnesbit #nesbit #grimtales #raccontidelterrore #raccontidifantasmi #libriillustrati #libridaleggere #librisulibri #instalibri #leggiamo #lettureconsigliate #libri #caravaggioeditore #nuovilibri #instabook #bookstagram #bookstagramitalia #booklover #bookphotography #lacortelibrosa #ßeidilibri #libri #leggerechepassione #ticonsigliounlibro #ioleggo #iclassiciritrovati #lectorsapiens #nuovilibri

A post shared by Caravaggio Editore (@caravaggio_editore) on

Leggi anche -> Come invocare Astaroth, il demone di Antrum