Il mese di maggio si presenta ricco di uscite distribuite da Digitmovies. Partendo appunto da Class of nuke’em high.

A seguito di un incidente nella centrale nucleare attigua, il college di Tromaville subisce una contaminazione. Dopo aver bevuto dell’acqua, uno studente inizia a trasformarsi in un mostro; l’episodio però viene minimizzato dai dirigenti della centrale nucleare e le lezioni continuano normalmente. Ma nella centrale si coltiva anche della Marijuana, con cui un gruppo di studenti, denominato “I cretini”, confeziona spinelli chiamati “lo sballo atomico”. Durante una festa, il gruppo vende uno di questi spinelli a una pudica e timida coppia di ragazzi: Warren e Chrissy. Una volta fumato, i due hanno un intenso rapporto sessuale e iniziano ad avere allucinazioni.

Link Blu-Ray

Link DVD

RETURN TO NUKE‘EM HIGH VOLUME 1

Dopo la demolizione del reattore nucleare adiacente alla Tromaville High School, viene costruita sullo stesso posto una fabbrica di prodotti alimentari biologici, la Tromorganic, che rifornisce la mensa scolastica di incandescenti tacos “verdi”. L’azienda non rispetta alcuna norma igienica e il contenuto del proprio cibo inizia a infettare alcuni alunni della scuola, i quali si tramutano in una gang chiamata “Cretins” e iniziano a seminare panico e terrore per la città. Due studentesse, l’ecoblogger Chrissy e la ricca Lauren, si impegnano in prima persona per risolvere il mistero della loro mutazione e per salvare l’intero liceo.

ONIRICA

Siamo alla vigilia di ferragosto, a Torino. La città viene sconvolta da una serie di omicidi, che si svolgono nei luoghi in cui sono stati girati i film di Dario Argento. La polizia ha il sospetto che il colpevole sia uno studioso del maestro del brivido italiano.

THE CARPENTER

Un soldato italiano, reduce dalla guerra del Kosovo, decide di andare a vivere in un piccolo paese di montagna con la figlia. Il suo passato, però, verrà presto a cercarlo…

Non dimenticare di leggere >> https://www.horroritalia24.it/tognazzi-100-la-donna-scimmia-in-versione-restaurata-con-i-3-finali-alternativi-start-up/